Attività Agonistica
venerdì 12 aprile 2019
Stefan Vedovelli centra il main draw nel torneo Eta di Vinkovci

da FIT Trentino

Si ferma al secondo turno la bella corsa di Stefan Vedovelli nella Zaba Cup, torneo Eta di categoria tre riservato agli under 14 e in corso di svolgimento sui campi in terra all'aperto del Teniski klub Vinkovci, in Croazia. Il tennista trentino, classe 2005, era stato bravo a raggiungere il main draw partendo dalle qualificazioni, superate di slancio con tre vittorie significative nella forma e nel punteggio. Stefan si era imposto all'esordio per 7-6(3) 6-1 con lo sloveno Niki Polanec, si era sbarazzato 6-2 6-1 del serbo Sasa Markovic, accreditato della sesta testa di serie, quindi nel turno decisivo aveva travolto le difese del francese Lucien Guenin Queyrard, schiantato 6-0 6-1. Vittorie che evidentemente hanno restituito fiducia e convinzione al ragazzino di Mezzolombardo, cresciuto all’Ata Battisti a Trento e oggi di stanza all’Accademia serba dell’ex numero otto al mondo Janko Tipsarevic; Vedovelli aveva dominato con piglio energico pure la sfida di primo turno con il croato Stjepan Bogdan, regolato per 6-1 6-1, prima di trovare la strada sbarrata dal rumeno George Cosma, un solido palleggiatore, tosto fisicamente e già protagonista dell'eliminazione dello sloveno Ziga Svec, e undicesimo favorito del seeding, a segno con il punteggio di 6-3 6-1.
Stefan ha fatto la sua brillante figura anche nel torneo di doppio, giocato in coppia con il serbo Vuk Radjenovic; i due, dopo aver sconfitto per 6-1 6-4 all'esordio i serbi Sasa Markovic e Simeon Stankovic, hanno colto un bel successo per 7-5 6-4 con il serbo Lazar Dimitrijevic e il bosniaco Edin Mulalic, terze teste di serie del tabellone, battuti grazie a una condotta tatticamente perfetta: preciso e determinato da fondo il trentino, efficace nel gioco di volo e puntuale negli inserimenti il serbo. Stefan e Vuk si sono fermati alle soglie delle semifinali, sconfitti 7-5 6-3 dal ceco Jan Hrazdil e l'ungherese Patrik Meszaros, quinti favoriti del seeding. Match che ha lasciato una punta di rimpianto ai nostri, che erano partiti con il piglio giusto, subito avanti 4-1, prima di subire il ritorno veemente degli avversari.
Il bilancio di questa prima partecipazione a un torneo Eta resta in ogni caso ampiamente positivo per il trentino che ha strappato in Croazia i primi punti internazionali, in attesa di misurarsi con un nuovo stimolante impegno tra quindici giorni a Zagabria.

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,109 sec.

Cerca

Inserire almeno 4 caratteri

Fotografie