Campionato A1
domenica 17 aprile 2016
Ata Trentino 3a giornata Serie A2 fuori casa a Lanciano

E siamo a Lanciano per questa 3a giornata del Campionato di Serie A2. Arrivati ieri sera in questo piccolo e molto accogliente Circolo pieno di colori giallo blu. Per i colori sembra di giocare in casa ma siamo fuori casa, sulla terra e all'aperto situazione che sicuramente non ci è congeniale. Però la cena di ieri sera alla trattoria Mangiafuoco da sola valeva il viaggio.. Lentissimi nel servizio ma il cibo era superbo.
Ma veniamo al tennis giocato ma è non "mangiato". Questa mattina arriviamo al Circolo e fortunatamente è "coperto" il sole fa capolino dietro le nuvole e per buona sorte dei giocatori così non è caldissimo.
Come al solito entrano per primi i numeri 3 e 4.Gianluca Pecoraro (2.4) opposto al pari classifica Lorenzo Di Giovanni (recente sparring della Schiavone) mentre Nicolò Zampoli (2.8) se la deve giocare con Fabio Sgrigoli (2.5).

Gianluca scende in campo contratto, non riesce a sciogliersi ed entrare subito in partita. Vola così via in breve tempo il primo set perso per 61; il secondo vede Gianluca lottare di più sul 3 pari 40 a 30 ha la palla break del 4 a 3, ma l'avversario, decisamente più esperto, fa suo il servizio, fa suo anche il servizio di Gianluca e sale 5 a 3. Reazione del nostro giocatore 5 pari, 6 a 5 Lanciano che chiude il secondo set 75. Risultato finale quindi 61 75 Lanciano

E veniamo all'altro singolare:Nicolò Zampoli sotto la guida attenta di Capitan Marlon Sterni, sotto il primo set per 3 a 1 con determinazione reagisce, 4 pari e si continua così punto su punto e Nik vince il primo set al tie break; il nostro piccolo grande leone lotta e perde il secondo set per 64 ed il terzo set lo gioca con grande personalità e l'avversario deve inventarsi numeri per chiudere un match che vede prevalere Lanciano per 67 64 64.
E siamo 2 a zero per gli abruzzesi con qualche piccolo rammarico.
E' la volta deii numeri 1 e 2: sul campo centrale scende in campo Andrey Martin (1.7) contro Dusan Loyda (2.1). Andrey parte malissimo, non mette una palla in campo, ci chiediamo se sta male ed il primo set termina 61; ma ed è giusto dire ma non è finita.. Inizia adesso la vera partita.. Andrey sale in cattedra e fa sul i'incontro con il decisivo punteggio di 63 61.

E siamo 2 a 1 Lanciano. ma veniamo alla partita di Riccardo Bellotti (1.13) opposto ad Enrico Burzi (2.2): parte come una scheggia Bellotti e gioca in maniera perfetta tutto il primo set e gran parte del secondo.. Sembra non esserci partita ma.. Enrico come ben si sa e un giocatore ostico, che non molla mai e riesce a riprendere le redini della partita, salire fino al 6 pari, giocare un tie break perfetto e far suo il secondo set.

Ma Riccardo non ci sta, soffre, fa tutto lui, gioca e disfa ma ci mette il cuore, non ci sta a perdere sa che la vittoria e importante per il proseguo del Campionato ed il risultato di 63 a suo favore non descrive assolutamente la determinazione che Riki ha messo in questo match: 62 67 63 il risultato finale a nostro favore.. Sono le 16 e 30 sul due pari dobbiamo giocare i doppi.
Capitan Massimo Labrocca propone e tutti d'accordo le coppie saranno Bellotti Martin e Pietro Pecoraro Zampoli con la mission che la nostra coppia forte Bellotti Martin "prenda" la loro coppia forte e poi sicuramente dai nostri baby leoni possiamo aspettarci meraviglie. E qui il tocco magico del Presidente ci sta.. Azzecchiamo gli accoppiamenti e Bellotti Martin giocano con Loyda Burzi: partita senza storia vinciamo alla grande con il significativo punteggio di 62 62.
Ma la festa e nel campo a fianco: i nostri baby lenocini giocano da veterani lottano, non mollano un punto, dimostrando una freddezza con comune alla loro età. Ragazzi stanno giocando il doppio decisivo per la vittoria, Pietro non sbaglia una palla, Niko idem ed il primo set lo portiamo a casa sul filo del rasoio 75. Inizia il secondo si lotta punto su punto fino al tre pari e poi magia: serve Nik 4 a 3, poi brekkiamo Grignoli 5 a 3 servizio Pietro game lottato ma gioco partita incontro 75 63 ATA e torniamo a casa con una vittoria spettacolare.

Bravi ragazzi adesso non ci fa paura più nessuno.
Un pensiero particolare al nonno di Marlon che dal cielo sicuramente ha seguito la nostra giornata: grazie Rinaldo questa vittoria e anche tua.

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,516 sec.

Cerca

Inserire almeno 4 caratteri